Al Cinema e in Tv Elenco Completo

PRIMA CHE LA NOTTE

Regia:
DANIELE VICARI
Cast:
FABRIZIO GIFUNI, DARIO AITA, LORENZA INDOVINA
Anno:
2018
Nazionalità:
Italia
Durata:
100'
Genere:
Commedia

Link

Sinossi

Pippo Fava ha superato i cinquant’anni, quando decide di tornare a Catania. A Roma lascia una compagna e una vita di lavoro intensa: una rubrica alla radio, il cinema, il teatro. Gli hanno offerto la direzione di un quotidiano, Il Giornale del Sud e ha deciso di accettare. Non è solo una sfida professionale a spingerlo a tornare nella sua città, o la nostalgia per i figli e gli anziani genitori. E’ anche un pensiero più profondo che tiene insieme gli affetti di una vita e il suo rapporto di amore viscerale per la Sicilia e la sua città, il bisogno di raccontarle come, fino a quel momento, non ha mai fatto nessuno.

Fava si mette subito al lavoro, ma il primo tratto di strada è in salita. Nessuno dei vecchi colleghi è disposto ad andare a lavorare nel suo giornale. Fava non si scoraggia, mette su una redazione di ragazzi, carusi, come si dice a Catania, pieni di entusiasmo e completamente privi di esperienza. Diventa il loro maestro, di giornalismo, ma anche di vita. Tra loro ci sono Riccardo, che ha vinto una borsa di studio dell’ordine, Miki, che ha rinunciato a seguire le orme del padre farmacista, Antonio, e il figlio Claudio.

Raccontare Catania all’inizio degli anni ottanta vuol dire accostarsi a un intreccio tra mafia e potere unico e inquietante, ma Fava insegna loro che la verità va raccontata sempre, con rigore e senza ipocrisie. Sul loro giornale per la prima volta viene raccontata l’ascesa di Nitto Santapaola, il nuovo capo della mafia catanese, che in quegli anni sta stringendo un patto criminale con i palermitani. Fava viene invitato dal suo editore e dal cavaliere Graci a cambiare linea editoriale. Non lo fa e viene licenziato. Potrebbe essere la fine di una bella e coraggiosa battaglia di provincia. Per Fava è invece l’inizio della sfida più grande. Capisce che in Sicilia se vuoi essere un giornalista libero, non puoi avere padroni. Fonda un nuovo giornale, I Siciliani, insieme ai suoi “carusi”. Le inchieste continuano, unite a un racconto della Sicilia vitale e appassionato. Il giornale vende bene, ma le difficoltà economiche sono enormi. Nessuno è disposto a investire in pubblicità in un mensile così ruvido verso il potere.

Di nuovo Graci prova a comprarlo e ottiene un netto rifiuto. Alla fine di dicembre Fava viene invitato da Enzo Biagi insieme a Nando dalla Chiesa. Per la prima volta tutti gli italiani possono sentire Fava parlare della mafia e dei suoi profondi legami con il potere non solo siciliano.

Il cinque gennaio Pippo Fava viene ucciso. I ragazzi sono smarriti, ma la sua lezione di coraggio e libertà, resta. Insieme trovano la forza di reagire e continuare a far uscire il loro giornale.Il tempo e le sentenze daranno ragione a quanto Fava e i suoi carusi raccontavano di Catania.