Chi siamo

Italian International Film

La IIF è stata fondata dal presidente Fulvio Lucisano nel 1958. Nel corso degli anni si è distinta per una intensa attività produttiva, realizzando dei lungometraggi che sono diventati pietre miliari nel panorama del cinema nazionale ed in particolare della commedia italiana.

Fra i titoli più conosciuti si segnalano, Aragosta a colazione di Giorgio Capitani, Sesso e volentieri di Dino Risi, Amore in prima classe di Salvatore Samperi, Arrivano i bersaglieri di Luigi Magni, Il ladrone di Pasquale Festa Campanile, Il tassinaro e Io e Caterina di Alberto Sordi, Superfantagenio con Bud Spencer.

Molti tra i più popolari comici italiani sono stati prodotti dalla Italian International Film, fra i quali, in particolare, Enrico Montesano, Alberto Sordi, Paolo Villaggio, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia e Massimo Troisi, con il suo primo film nel ruolo di autore, regista e protagonista Ricomincio da tre.

Il regista di fama internazionale Mario Bava ha diretto diversi film per IIF, tra i quali le commedie Due marines e un generale, con Buster Keaton, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, Le spie vengono dal semifreddo, con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, e uno dei primi film di fantascienza degli anni settanta Terrore nello spazio, diventato un cult tra i cinefili e soprattutto tra registi di fama internazionale come Nicolas Winding Refn, Benicio del Toro, Joe Dante.

I suddetti lungometraggi sono stati prodotti in collaborazione con la American International Pictures e sono stati i primi di una lunga serie di co-produzioni internazionali tra le quali si segnalano: Per le antiche scale con Marcello Mastroianni, a Goya di Carlos Saura, al film in costume Farinelli - Voce regina di Gerard Corbiau, che ha avuto la nomination al Premio Oscar come miglior film straniero nel 1995.

A partire dalla metà degli anni ottanta IIF ha avviato una stretta collaborazione con registi e autori di pregio tra i quali: Franco Zeffirelli con Il giovane Toscanini e Otello; Luigi Comencini con Un ragazzo di Calabria; Lina Wertmüller con Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti, Ninfa plebea e In una notte di chiaro e di Luna; Liliana Cavani con Interno berlinese.

Oltre all'attività di produzione cinematografica, IIF è sempre stata presente nell'attività di acquisizione e distribuzione di film. Dal 1958 IIF ha distribuito circa 500 film stranieri attraverso accordi con le più importanti società internazionali.

IIF è stata inoltre distributrice in esclusiva dei prodotti della Cannon, tra i quali Maria's Lovers e A trenta secondi dalla fine di Andrei Konchalowski e Over the top con Sylvester Stallone e, successivamente, ha distribuito in esclusiva i film della MGM, tra i quali Thelma & Louise di Ridley Scott.

Negli ultimi anni grazie soprattutto all'apporto di Federica Lucisano, che collabora da anni a fianco del padre e che si trova a ricoprire per la Italian International Film il ruolo di responsabile delle acquisizioni estere (gestendo un'intensa e mirata attività di distribuzione sul territorio italiano) vengono acquistati i diritti di film che riscuoteranno un notevole successo nel mercato cinematografico italiano come Quattro matrimoni ed un funerale di Mike Newell e French Kiss di Lawrence Kasdan, o altri successi di pubblico, come Sleepers di Barry Levinson, che, con Robert De Niro, Dustin Hoffman, Brad Pitt, Kevin Bacon e Jason Patrick, ha ottenuto uno dei maggiori risultati di pubblico e di critica degli ultimi anni novanta.

Nel 2011 nasce il sodalizio con Nicolas Winding Refn, regista danese di culto. La IIF distribuisce in Italia il suo film Drive, con Ryan Gosling e Carey Mulligan, vincitore del premio alla Migliore Regia al Festival di Cannes. Due anni dopo è sempre la IIF a portare in Italia il suo film Only God forgives interpretato da Ryan Gosling e Kristin Scott-Thomas, anche questo in concorso a Cannes dove la critica si divide tra esaltatori e detrattori. Divenuta ormai il distributore italiano di riferimento per Refn, la IIF consolida il rapporto con il regista e la sua società di produzione Space Rocket Nation, tanto che per il prossimo film IIF entrerà direttamente in co-produzione.

Federica Lucisano nel 2003 viene nominata Amministratore Delegato e la sua attenzione ad un prodotto nuovo ed innovativo la porta a produrre opere prime di giovani talenti. Nel 2006 uno dei suoi maggiori successi produttivi: l'opera prima Notte prima degli esami di Fausto Brizzi sbanca il boxoffice italiano e viene coronato da 11 nomination al David di Donatello, vincendo poi quello più importante, assegnato al miglior regista esordiente. Così come Ricomincio da Tre negli anni Ottanta, Notte prima degli esami diventa una pietra miliare nella storia del cinema italiano, inaugurando una lunga serie di commedie di successo che spiccano nel panorama cinematografico per il felice connubio tra divertimento e attenzione ai temi sociali e permettono ad IIF di entrare ogni anno nella Top10 dei film italiani.

Nel 2007 il newquel Notte prima degli esami – oggi, uscito in Italia il giorno di San Valentino, ha raggiunto gli stessi straordinari incassi del primo film. Dello stesso anno è Cemento armato, opera prima del regista Marco Martani, che vede nei panni del protagonista il grande autore di gialli Giorgio Faletti. 

Nel 2008 è stato prodotto Questa notte è ancora nostra, registi Luca Miniero e Paolo Genovese. Nel 2009, per la regia di Fausto Brizzi, si è prodotto Ex, una commedia corale brillante, con oltre 10 milioni di Euro di incassi al botteghino. A seguire, altri due film sono stati realizzati per la regia di Fausto Brizzi, quali Maschi contro Femmine distribuito dalla 01 Distribution nell'ottobre 2010 e Femmine contro Maschi, distribuito da Medusa Film nel febbraio 2011. [L'interesse internazionale succitato da questi due ultimi film ha portato, nel 2014, alla vendita dei relativi diritti di remake in Cina.] 

Sempre nel 2011 viene prodotto Nessuno mi può giudicare, straordinario esordio di Massimiliano Bruno, film campione d'incassi, successo di pubblico e di critica. Nello stesso anno viene prodotto Ex: amici come prima!, per la regia di Carlo Vanzina. 

Nel 2013 viene realizzato Mai Stati Uniti, per la regia di Carlo Vanzina, con Vincenzo Salemme, Ambra Angiolini e Ricky Menphis, il secondo film di Edoardo Leo, Buongiorno papà, con Raoul Bova, Marco Giallini e lo stesso Edoardo Leo, nonché il terzo film di Carlo Vanzina, Un matrimonio da favola, con Adriano Giannini, Ricky Memphis, Emilio Solfrizzi, Stefania Rocca e tanti altri. Nello stesso anno viene anche prodotto il primo film di Manuela Tempesta, Pane e Burlesque, interpretato da Laura Chiatti e Sabrina Impacciatore uscito nelle sale a fine maggio 2014. 

Il lavoro continuo sui giovani ha portato alla creazione di una factory, un gruppo di talenti diretto dal regista Massimiliano Bruno che, attraverso la sottoscrizione di contratti di esclusiva e non, mira alla costituzione e al rafforzamento di legami artistico produttivi con giovani registi, attori, scrittori e sceneggiatori ed alla realizzazione di prodotti di alta qualità e buon potenziale commerciale.

Dal 2000, in seguito alla decisione di IIF di adeguarsi alle esigenze di mercato e di allargare la propria attività anche nell'ambito televisivo, Paola Lucisano, che dal 1991 riveste già la carica di Consigliere Delegato della Italian International Film, diventa responsabile della divisione fiction della IIF.

Ed è proprio sotto la sua guida che la IIF inizia a produrre Film TV di successo come Difetto di famiglia, con Banfi e Manfredi, che ha ottenuto il 34% di share ed è stato vincitore della Grolla d'Oro, e Destino a quattro zampe, di Tiziana Aristarco, con Lino Banfi, che ha ottenuto il 32% di share.

Nel 2004 dalla collaborazione con Mediaset nascono progetti come la Serie TV Ricomincio da me, di Rossella Izzo con Barbara D'Urso, Stefania Sandrelli e Ricky Tognazzi, e L'Uomo della Carità – Don Luigi Di Liegro, per la regia di Alessandro Di Robilant e con Giulio Scarpati, unico Film TV ad aver partecipato al primo Festival di Roma nel 2006.

Il fattore fondamentale nell'evoluzione storica della produzione televisiva di IIF è stato il riuscire a coniugare i rapporti sia con Rai che con Mediaset, abilità di pochi produttori italiani.

Come esito di questo complesso lavoro la produzione televisiva di IIF nel 2006 ottiene i più alti ascolti sia in Rai che in Mediaset. In Rai si ricorda la produzione L'Inchiesta, di Giulio Base con Daniele Liotti, Max Von Sidow e Ornella Muti, secondo solo a Falcone nelle top ten Rai e che ha conseguito il 30% di share.

Grazie agli ottimi risultati ottenuti, Paola Lucisano è riuscita ad intensificare i rapporti con Mediaset, che ha affidato a IIF il compito di produrre nel 2009 la Serie di quattro puntate Due Imbroglioni e mezzo, oltre al Film TV Agata e Ulisse, per la regia di Maurizio Nichetti e con Elena Sofia Ricci, attrice di alto livello nel mercato televisivo.

Con la Rai, la produzione TV si è improntata alla Miniserie di alto livello. È il caso di Mi ricordo di Anna Frank, di Alberto Negrin, e della Miniserie Notte prima degli esami, tratta dall'omonimo film di successo della IIF. Tra i recenti successi si ricordano, altresì, la Miniserie Il caso Enzo Tortora, tratta dall'opera letteraria Applausi e Sputi, di Vittorio Pezzuto e regia di Ricky Tognazzi, e la Miniserie Il Giudice Meschino, tratta dall'omonima opera letteraria di Mimmo Gangemi e interpretata da Luca Zingaretti, che ha conseguito importanti indici di ascolto pari a circa 21,3% di share